&noscript=1 /> Consigli per fare giardinaggio in primavera Consigli per fare giardinaggio in primavera
 
Giardinaggio in primavera Giardinaggio in primavera
Al lavoro nell’orto!

Al lavoro nell’orto!

Per assicurarti che il tuo giardino inizi la primavera nel migliore dei modi, le nostre contadine svelano i loro migliori consigli e trucchi.

Per assicurarti che il tuo giardino inizi la primavera nel migliore dei modi, le nostre contadine svelano i loro migliori consigli e trucchi.

A marzo, quando la natura si risveglia dal letargo invernale, cominciano anche le prime cure dell'orto. La primavera è infatti il momento ideale per vangare, piantare, seminare e annaffiare. Le contadine altoatesine si occupano con orgoglio dei propri orti, curandoli con grande amore e dedizione. Per far sì che ogni pianta cresca rigogliosa, hanno in serbo alcuni trucchi davvero speciali.

Consiglio numero 1: Fai respirare il terreno

Dopo le numerose notti gelide invernali, è bene vangare la terra dell'orto almeno due volte. Se ti serve una mano, i lombrichi saranno tuoi preziosi alleati: sono dei lavoratori instancabili che potrai trovare quando piove e che potrai mettere nel tuo giardino. Un terreno dissodato riesce infatti a prendere meglio aria, e questo permette all'acqua di penetrare in profondità. In questo modo, poi, le radici delle piante attecchiscono con più facilità. "

Consiglio numero 2: Tieni conto delle fasi lunari

Chi si affida ai ritmi lunari per curare il giardino viene premiato con piante in salute e raccolti abbondanti. È dunque la luna a dettare il momento migliore per la piantagione e la semina, poiché influenza la crescita delle piante e la loro resistenza alle erbacce e ai parassiti. È consigliabile piantare o seminare gli ortaggi a radice durante la luna calante, mentre le piante che crescono verso l'alto dovrebbero essere piantate o seminate durante la luna crescente.

Consiglio numero 3: Proteggi le piante giovani

Non appena la primavera offre un clima mite che dura per alcune settimane, è possibile iniziare a piantare le prime piantine a radici, insalate ed erbe aromatiche. Queste piante giovani vanno messe a dimora nella terra calda, e vanno annaffiate abbondantemente nei primi giorni. Un tessuto non tessuto le proteggerà dalle basse temperature. Tuttavia, per alcune piante è meglio attendere il termine dei giorni dei Santi di Ghiaccio, che secondo le antiche credenze contadine possono portare notti gelide fino al 15 maggio. Alcune erbe aromatiche, le zucchine, i cetrioli, i pomodori e i fagioli, come ben saprai, non sopportano il gelo. Un vero toccasana per il giardino è la lana di pecora: non solo tiene calde e umide le piante più sensibili, ma è anche un eccellente fertilizzante sostenibile.

Consiglio numero 4: Pota gli alberi e le siepi

Non è solo l'orto che, durante la primavera, va preparato per il nuovo anno: anche gli alberi da frutto e le siepi necessitano di una preparazione! Appena le temperature non scendono più sotto lo zero, è arrivata l’ora di potare. La potatura favorisce infatti una crescita maggiore, più uniforme e sana. Per gli arbusti da fiore, il momento giusto per la potatura può essere leggermente posticipato, poiché dipenderà dal loro periodo di fioritura. Ben prima della fine della primavera le siepi e gli alberi potati si saranno già ripresi e saranno pronti per prosperare. Potrai poi sminuzzare i residui della potatura e utilizzarli come concime da distribuire intorno alle radici."

Tutti gli articoli in breve

Tutti gli articoli Urlaub auf dem Bauernhof 11 Qualitätsprodukte 1 Schankbetrieb 0 Bäuerliches Handwerk 0