&noscript=1 /> Rogge in Bassa Val Venosta - Alto Adige Rogge in Bassa Val Venosta - Alto Adige
 
Sentieri delle rogge in Bassa Val Venosta: piacevoli escursioni
Sentieri delle rogge in Bassa Val Venosta: piacevoli escursioni

Destinazione

Rogge in Bassa Val Venosta

Sentieri delle rogge in Bassa Val Venosta: piacevoli escursioni

Non ci sono solo cime da raggiungere. Chi ama le escursioni facili e le belle passeggiate, non si perda i sentieri delle rogge tra Lasa e Tel in Bassa Val Venosta.

La strada è la meta: raramente un proverbio appare così vero come quando si cammina lungo uno dei numerosi Waalweg, i sentieri delle rogge che attraversano la Bassa Val Venosta. Queste strette vie si snodano dolcemente lungo le canalizzazioni di epoca medievale, coperti da un tetto verde che ti protegge dai caldi raggi del sole. Nelle orecchie il gorgogliare dell'acqua, il cinguettio degli uccelli e le risate dei bambini. La vista spazia su tutta la valle, sui famosi meleti dell'Alto Adige, sulle vigne, i castelli e i villaggi. Alla ricerca della pace e della consapevolezza, sentirete di essere capitati nel posto giusto.

Nella storia dell'Alto Adige

La storia  delle rogge altoatesine inizia al tardo Medioevo. In Val Venosta, una delle regioni meno piovose d'Italia, alcuni canali d'irrigazione risalgono al 1510. Furono costruiti da nobili proprietari, monasteri e comunità dei villaggi. Fino al XIX secolo, i contadini usavano i canali per irrigare i loro campi e prati, che erano spesso minacciati dalla siccità a causa del clima secco delle Alpi interne. Anche la fornitura di acqua potabile era assicurata dai canali. La maggior parte della preziosa acqua proveniva dai ghiacciai, serbatoi naturali della regione. I sentieri delle rogge, che oggi sono popolari come sentieri escursionistici, erano originariamente riservati ai "Waaler", custodi e responsabili della manutenzione dei canali, nonché del monitoraggio dei tempi di irrigazione precisamente programmati dei campi.

Sentieri delle rogge in Bassa Val Venosta: piacevoli escursioni

Il tuo sentiero (della roggia)

Un'escursione lungo i numerosi canali d'irrigazione nella bassa Val Venosta vale la pena tutto l'anno. In primavera e in estate, i canali sono particolarmente ricchi d'acqua e fanno la gioia di grandi e piccini. In autunno, invece, l'occhio è rapito dalla colorata varietà delle foglie sugli alberi. Non importa quale villaggio sceglierai per le tue vacanze nella Bassa Val Venosta, la scoperta della rete dei sentieri delle rogge non può mancare. Ognuno dei percorsi ha le sue caratteristiche speciali. Il sentiero della roggia Latschander, per esempio, conduce in due ore e mezza dal villaggio di Laces attraverso boschi di latifoglie, passando per pareti rocciose e vigneti, giungendo fino a Castelbello e ricompensando in fine l'escursionista con una magnifica vista sull’omonimo castello medievale e sulla Bassa Val Venosta. Dal piccolo villaggio di Corces vicino a Silandro, la roggia Zaalwaal conduce attraverso un ricco paesaggio naturale di castagni e alberi da frutto. La chiesetta romanica di Sant’Egidio, risalente al XIV secolo, e due vecchi mulini in disuso fiancheggiano il sentiero.
Se volete combinare tre diversi sentieri delle rogge, vi consigliamo il percorso circolare che comprende Rautwaal, Neuwaal e Mareinwaal. Il punto di partenza è il piccolo villaggio di Morter all'ingresso della Val Martello nella Bassa Val Venosta. La rilassante escursione circolare collega i monti Tramontana e Sole e offre una magnifica vista sui villaggi di Laces e Tarces. Nel tratto del sentiero della roggia Neuwaal si possono vedere i disegni rupestri realizzati dagli antichi custodi della roggia. Il Neuwaal è uno dei sentieri delle rogge a maggior quota di tutto l'Alto Adige. Il sentiero della roggia di Senales vicino a Naturno, invece, offre una sfida sportiva e una visita al museo. Il sentiero è stato costruito nel XVI secolo e conduce dal villaggio di Colsano, che conta 350 abitanti, a Castel Juval e in alto sopra la gola della Val Senales. Il castello è sia la residenza dell'alpinista Reinhold Messner che una delle sedi dei suoi Messner Mountain Museums. Durante l'escursione sul sentiero della roggia di Senales godrete di viste mozzafiato e potrete ammirare anche un'originale rifugio del guardiano della roggia e la particolare campana che segnalava le anomalie nel flusso dell’acqua. Tutti i punti di partenza e di arrivo dei sentieri possono essere raggiunti anche con la Ferrovia della Val Venosta o gli autobus pubblici.

leggi di più leggi di meno
Ricerca agriturismo
Agriturismi vicino ai pressi dei sentieri delle rogge
46 maso trovato masi trovati
Waalhof flower flower flower
Fam. Stricker  | Laces  (Val Venosta)
Frutticoltura
Prodotti del maso: uova, confetture di frutta, vino ...
Offerte contadine: visita guidata al maso, tour guidati in frutteti e vigneti
Distanza 0,7 km
Posizione sulla mappa
4,9
"Molto buono"
(2 recensione)
Appartamento da 55€ per notte
Weiss-Hof flower flower flower
Fam. Weiss  | Laces  (Val Venosta)
Maso con agricoltura biologica, Frutticoltura
Prodotti del maso: confetture di frutta, succhi di frutta
Offerte contadine: sperimentare la vita di tutti i giorni al maso
Distanza 0,7 km
Posizione sulla mappa
4,8
"Molto buono"
(1 recensione)
Appartamento da 58€ per notte
Langstrein Hof
Fam. Pircher  | Laces  (Val Venosta)
Maso con agricoltura biologica, Frutticoltura
Angolo dei prodotti: confetture di frutta, sciroppo, succhi di frutta ...
Offerte contadine: visita guidata al maso
Distanza 0,7 km
Posizione sulla mappa
prenotabile online
Appartamento da 140€ per notte
Carica altri risultati
Il risultato della tua ricerca

Sentieri delle rogge

Ulteriori informazioni

Contatto
Ufficio Turistico Laces-Martello
Piazza Principale 14
39021 Laces
Aperto
Orari d'apertura
Gen
Feb
Mar
Apr
Mag
Giu
Lug
Ago
Set
Ott
Nov
Dic
Descrizione generale

La passeggiata si snoda lungo la antica roggia di Laces. "Waale" sono canali artificiali - chiamati anche rogge - un tempo utilizzati dai contadini per irrigare prati e campi durante i periodi di siccità dovuti al clima secco e alle scarse precipitazioni di questi luoghi.

Descrizione d'arrivo

Along the state road up to Laces, here you can park either at the trail station or on the surrounding parking lots, depending on which entry you select.

Descrizione cammino

Insieme ai canali furono anche realizzati dei sentieri per permettere il controllo degli stessi; perfettamente conservati, oggi offrono la possibilità di passeggiate tranquille nella natura. Si può accedere al Waalweg di Laces o dalla rotonda alla fine dell'abitato o all'ingresso del paese. Il sentiero conduce fino a Castelbello, dove si raccorda con il Waalweg di Ciardes che porta al Castel Juval. Il percorso, pianeggiante e non faticoso, adatto in particolar modo ai bambini, offre splendide viste sulle montagne e sulla valle; lungo il tragitto è possibile fermarsi a mangiare presso il maso Pfraumhof che offre piatti tipici.