In conformità con la Direttiva 2009/136 /UE, ti informiamo che questo sito Web utilizza cookie tecnici propri e di terze parti, in modo da consentirti una migliore navigazione ed un corretto funzionamento delle pagine web.
WEB
Back Home
Tutti gli eventi in Alto Adige si svolgono nel rispetto delle specifiche misure di sicurezza in vigore. Vi invitiamo a contattare gli organizzatori dell’evento o le Associazioni Turistiche competenti per avere informazioni dettagliate.

Sfilata dell’Egetmann

martedi, 16.02.2021 (Termeno)
A Termeno è rimasta in vita una delle più singolari e allo stesso tempo più antiche usanze carnevalesche del Tirolo.
Si tratta della sfilata dell’"Egetmann", che si svolge nella giornata del martedì grasso degli anni dispari e che attira migliaia di spettatori entusiasti.
La figura centrale di questa grande sfilata, aperta dal fragoroso suono dei trombettieri e con schiocchi di fruste, è appunto l’"Egetmannhansl", un manichino vestito di nero, con cilindro e guanti bianchi, trasportato in una carrozza trainata da cavalli.
La sposa è seduta accanto al cocchiere. Fanno strada agli sposi gli "spazzini" che puliscono per bene il selciato ed il gruppo dei contadini con rastrelli, falci, aratro ed un carro colmo di sementi.

Dato che, per antica tradizione, alla sfilata non possono partecipare donne, tutte le figure del corteo sono rappresentate da uomini. Così anche la sposa, che durante la sfilata stessa non tocca nemmeno un goccio di vino, ma può invece bere grappa a volontà.

Nella seconda carrozza siedono, in assoluta compostezza e serietà, i consiglieri con il funzionario addetto alla stesura del protocollo. L’allegro corteo si ferma ad ogni fontana del paese per annunciare lo sposalizio con tipici versi canzonatori, dopo i quali i consiglieri e la popolazione esprimono il proprio assenso con un vigoroso "Ho"!

Il corteo si sviluppa quindi in una variopinta processione formata dai carri dei panettieri, della fucina del fabbro, dei calzolai ed altre caratteristiche figure, e naturalmente del notissimo "Altweibermühle", il carro che chiude la parte tradizionale della sfilata. 

Si tratta di un "mulino della gioventù", nel quale vengono appunto gettate le "alten Weiber", le vecchie donne catturate tra urla e grida, e dal quale – a "cura" ultimata – esce una ragazza giovane e attraente. 

Per l’intera durata della manifestazione, gli "Schnoppviecher" creano scompiglio tra gli spettatori, aprendo e chiudendo con gran frastuono le enormi bocche delle teste a forma di drago.

Ma nella sfilata dell’"Egetmann" trovano posto anche fatti e vicende d’attualità.
Alla parte “storica” seguono, infatti, diversi carri e gruppi nei quali vengono presi di mira particolari avvenimenti della politica locale e internazionale.